22 Novembre 2019
[]
news
percorso: Home > news > Terni

I veterani dello sport: 50 anni di impegno e confronto tra atleti di diverse generazioni

26-06-2013 08:55 - Terni
Sabato la celebrazione. Il presidente, Onofrio Fanelli: «Trasmettere ai giovani il messaggio che lo sport deve essere praticato in modo onesto e pulito»

di Francesca Mancosu
Era il 15 giugno 1963 quando a Terni aprì la sede dell´Unione nazionale veterani dello sport - oggi intitolata ad Amleto Falcinelli e Francesco d´Ercoli - creata per tenere viva, come da statuto «la passione per lo sport e riunire tutti i veterani, sprone e guida per i giovani». Cinquant´anni dallo spirito praticamente immutato, in cui l´Unione, che riunisce tutti coloro che hanno svolto attività sportiva sia come atleti che come ufficiali di gara e dirigenti, ha premiato gli atleti ternani che si sono distinti nelle diverse discipline sportive, compresi quattro olimpionici.
Il premio ´Atleta dell´anno´ «Quella di sabato prossimo - racconta Onofrio Fanelli, presidente dell´Unione dal 1993 - sarà una grande festa, un´occasione per ricordare la figura di Domenico Barbato (presidente dal 1981 al 1992; ndr) che per primo portò la pallavolo a Terni. Vogliamo rilanciare le nostre attività che nel tempo ci hanno visto premiare giovani atleti che sono poi diventati dei campioni, dal ciclista Roberto Chiappa all´arciere Filippo Tombesi, fino allo schermidore Alessio Foconi». Fulcro delle iniziative dell´associazione è l´assegnazione del premio ´atleta dell´anno´ allo sportivo ternano che ha ottenuto i migliori risultati in campo nazionale o internazionale.
Generazioni a confronto La volontà è quella di operare sempre di più a contatto con le nuove generazioni, in particolare nelle scuole. «A maggio - prosegue Fanelli - abbiamo incontrato i ragazzi dell´istituto comprensivo Marconi e a breve vorremmo organizzare una conferenza sul disagio giovanile e promuovere attività motorie nelle scuole. Infine, grazie ad un protocollo di intesa firmato a livello nazionale, vorremmo proseguire l´esperienza portando nelle classi ternane gli azzurri d´Italia che vivono lo sport in modo onesto e pulito». Di pari passo con l´attenzione verso le nuove leve, l´Unione porta avanti anche una ´politica´ di valorizzazione di quanti, a ragione, possono dirsi davvero ´veterani´. A parlarne è ancora il presidente Fanelli, che di anni, ben portati, ne ha 83: «Stiamo collaborando con il centro sociale Alessandro Volta per la preparazione di una proposta di legge nazionale che promuova e sostenga le attività sportive degli anziani. Tutto ciò accanto ad un progetto regionale a supporto dell´invecchiamento attivo».

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata